Falz:

L’atmosfera del fienile occidentale del complesso di Falz, con  la volta ad ogiva, e le piccole aperture nella parte alta del volume è contemplativa.

Tale livello di architettura rurale e atmosfera vanno mantenuti nella futura vita dell’edificio.

Sono quindi imprescindibili elementi di collegamento materico e formale con il paesaggio della Lessinia.

Il box traslucido è un evidente richiamo , nella sua tecnologia costruttiva e di dettaglio di ancoraggio alle coperture  delle tipiche costruzioni della Lessinia.

Un elemento tipologico come una torre, estraneo ad un fienile, ne evidenzia, in questo caso, la verticalità, dialogando con la volta ad ogiva.

Come si evince dalle piante un elemento centrale organizza la distribuzione dello spazio, non individuando un unico percorso, questo elemento di servizio è pensato in cemento scuro con conglomerati in  pietra di Prun.

Elementi che ne tipologicamente ne morfologicamente appartengono al paesaggio della Lessinia, trovano un collegamento con la storia del contesto mediante l’uso di elementi e materiali locali.

Pensato come struttura ricettiva, il fienile diventa un’unità abitativa, un monolocale, immaginare come una persona possa passare del tempo in questo luogo, fa pensare a degli elementi che ne aiutano una logica fruizione e l’uso dei suoi spazi nella maniera più consona.

Alcuni elementi esistono per mantenere questa unicità, altri come la bussola d’ingresso e la panca continua, fanno immaginare un tipo di uso che cambia con le stagioni, elementi derivanti da strutture tipologicamente e climaticamente inserite in contesti analoghi suggeriscono soluzioni funzionali.

Ed in fine lo spazio a piano terra collocato all’altezza della corte, uno spazio che vista l’importanza del contesto deve  avere una funzione esclusiva, come ad esempio una sauna-bagno turco.

Ogni elemento è pensato per creare un atmosfera e un utilizzo che può accogliere diverse persone, di diverse età.