DSCF3972-73-74-75-76_ok DSCF4002chiara DSCF3958-59-60 DSCF3902-03-04 DSCF3982-83 DSCF3759_m timbrato DSCF3673-72-71 DSCF3770 DSCF3773 senza lampade DSCF3780

photos by Nico K Tucci

 

al verde is a project for a renewal of an apartment trying to establish an ironic relationship between the past elements and the new design.
In this sense are keep the marks of the previous walls floors and fake decorations.
The needs of the client were to have brightest spaces and for this needs, the rooms are divided with irons structures with glass and polycarbonate.
The glass used was already present in the previous doors of the house and from that dimension is given the module of the iron structure.

al verde lavora sulla conversione di elementi preesistenti, cercando con ironia la convivenza in un nuovo spazio.
La scelta di operare nel progetto senza fare distinzioni di genere, permette di rendere visibili le tracce dell’originale punto di partenza.
Alla vista e al tatto l’appartamento racconta la sua prima conformazione; questo è visibile in vari dettagli, come in una porzione di pavimento originale mantenuta all’interno della sala, o le tracce delle vecchie pareti, visibili grazie al cambio di porosità degl’intonaci, oppure gli stucchi, che sono stati mantenuti, interrotti solo dove il processo di demolizione ne provocava la cesura.
La richiesta del committente era concentrata quasi unicamente sulla necessità di avere un’abitazione più luminosa. La suddivisione degli spazi avviene mediante vetrine e scaffalature continue, che attraversano interamente la casa.
La scelta del materiale è conseguente alla necessità di avere una struttura leggera, cosi da permettere il passaggio di maggior luce naturale.
I vetri smerigliati, erano all’interno della casa, originariamente facevano parte delle porte lignee e dei sopraluce.
Tutte le vetrine divisorie sono state disegnate nel dettaglio rispetto ai moduli dei vetri esistenti, cosi da non dover tagliare il vetro.
La luce artificiale viene posizionata nelle pareti evitando di intervenire sui soffitti, semplificando la realizzazione, in questo caso la luce riflessa sul soffitto risulta più omogenea e diffusa all’interno dell’appartamento.

 

For: private

Where: Verona

Year: 2015